Percorso culturale 1: Casablanca – Merzouga – Fez

CasablancaMeknèsAzrouEr-RachidiaErg-ChebbiBoumalne du DadèsImilchilFez

Attraverso il Marocco da Nord a Sud in un minimo di 6 giorni…
…con qualche variazione di questo itinerario.

Visualizza sulla mappa

Con questo percorso in 4×4 attraversiamo il paese da Nord a Sud: dal litorale atlantico marocchino, passando per le montagne del medio Atlante e il deserto del Sahara, visitando le incredibili gole del Dades e del Todra con la vista della maestosa montagna dell’Alto Atlante.

Scopriremo tre delle quattro città imperiali del Marocco: Meknes, Rabat e Fez. Andremo a contatto con l’antica cultura berbera. In un viaggio attraverso i sensi sentiremo i colori della musica, scopriremo i valori della religione, assaporeremo i sapori della gastronomia, contempleremo le bellezze dell’architettura e dell’arte attraverso le vie dell’ artigianato e saremo immersi nelle diverse lingue e tradizioni di questo paese.

Se desideri maggiori informazioni, contattaci.

Primo giorno
Inizia l’avventura: Casablanca-Rabat -Meknès

Il viaggio comincia dalla costa atlantica con una visita a Casablanca e Rabat la capitale del regno del Marocco e una delle tre città imperiali situata sulla sponda sud della foce del fiume Bu Regreg, che la separa dalla vicina città di Salè.

Proseguiamo fino a Meknes, terza città imperiale del paese, ai piedi della montagna del Medio Atlante. Nel 1996, l’Unesco ha dichiarato questa città Patrimonio Mondiale dell’Umanità in quanto rappresentativa di una capitale del Magreb del secolo XVII.

Escursioni facoltative:

  • Visita della città romana di Volubilis a 30 Km di distanza dalla città di Mequinez. Si tratta dell’insediamento romano, il più grande ed il meglio conservato del paese del nord Africa in assoluto. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1997.
  • Visita a Mullay Idriss, uno dei principali punti di pellegrinaggio del paese. Nella città si trova il mausoleo del Mulay Idriss, pronipote di Mahoma, Santo Fondatore della prima dinnastia reale del paese.

Primo e secondo giorno
Terre berbere: Ifrane – Azrou – Midelt – Er-Rachidia – Erfoud

Incominciamo a salire sul Medio Atlante per scoprire i popoli berberi. la prima fermata è Ifrane, la “Svizzera marocchina” Proseguiamo con la visita ad Azrou, città circondata da boschi di pini e di cedri. Seguiamo attraversando il Marocco e passiamo per Midelt fino ad Er Rachidia, antica fortezza: “Ksar es Souk” città militare che servì da base alla legione straniera francese e che fu costruita al principio del secolo XX a forma di scacchiera nel puro stile militare.

Proseguiamo in direzione della porta del deserto, attraversando prima la valle del fiume Ziz fino a Erfoud

Giorno terzo, quarto e quinto
Il deserto, la nostra casa: Hassi Labied- Merzouga

Riprendiamo il nostro cammino fino ad Hassi Labied, la nostra casa, un villaggio a 5 km da Merzouga di fronte all’Erg- Chebbi, un’enorme estensione di dune in movimento. Durante la nostra permanenza ad Hassi Labied, possiamo visitare Merzouga, il pittoresco mercato di Rissani, la cava dei fossili, le dune dell’Erg-Chebbi con gli insediamenti dei nomadi, M’fis, Mharch, Taouz, i tumuli, Khamilia, dove potremo ascoltare la musica gnawa in diretta o visitare i laghi si Sergi e Yasmina.

Sesto giorno
La valle delle mille Kasbha: Gole del Todra – Boumale Dades

Procediamo in direzione di Tinghir e le gole del Todra. Proseguiamo fino alle cascate di Dades ai piedi del pendio dell’Atlante Centrale. La vista delle rocce che dominano la città è eccezionale, con il fiume Dades al sud e le casba di colore ocra che cambiano tonalità con la luce del sole.

Settimo ed ottavo giorno
Altante Centrale: Gole del Dades – Imilchil – Khenifra

Il giorno seguente saliamo in direzione di Imilchil ed effettuiamo un giro nelle gole del Dades, per ammirare le sue favolose formazioni rocciose e i rilievi carsici della zona.

Abbiamo iniziato a scoprire l’Atlante Centrale con i villaggi berberi come Imilchil e il suo paesaggio inospitale. A Khenifra salutiamo gli incredibili posti e i popoli della zona.

Nono giorno
Lo spirito medioevale: Fez

La nostra ultima tappa è l’enigmatica città di Fez, capitale della regione Fez-Boulmane. È una delle quattro città imperiali insieme a marrakech, Meknes e Rabat. È considerata come il centro religioso e culturale del paese.

La città di divide in tre zone: Fez el Bali è la zona antica, la città vecchia dentro le mura. Fez –Jdid è la città nuova dove si incontra la Mellah, il quartiere ebraico. La Ville Nouvelle (la città nuova) è la zona francese al nord est della città. La medina di Fez el Bali è la più grande zona pedonale del mondo e nel 1981 fu dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Ricorda: possiamo adattare l’itinerario culturale 1 secondo le tue necessità.