Itinerario culturale 3: Ouarzazate-Hassi Labied

OuarzazateNekobHassi Labied – Cascate del Dades – Aït Benhaddou

Visita del sud est del Marocco con un minimo di 4 giorni…
… con alcuni cambiamenti in questo circuito


Visualizza sulla mappa

Abbiamo progettato questo itinerario di 9 giorni per poter scoprire il grande Sud, una terra che ti affascinerà. Si tratta di una regione arida battuta dal caldo vento del sud. L’anti Atlante forma una barriera naturale che protegge le verdi vallate come quella del Dades, del Draa, e dello Ziz.

Esploriamo le vaste distese dei palmeti e visitiamo le stupende kasba, testimoni del passato, che ci accompagnano fino alla porta del deserto.

Se desideri maggiori informazioni, contattaci

Primo giorno
Arrivo alla città del cinema: Ouarzazate

Iniziamo il nostro viaggio dalla città di Ouarzazate, il suo nome proviene da una frase berbera che significa “ senza rumore” o “senza confusione”. È conosciuta per la sua vicinanza con le montagne dell’Atlante, Jbel Saghrou e la valle del fiune Draa. In passato Ouarzazate era il punto di passaggio dei commercianti africani che si dirigevano al nord. Attualmente la città alloggia uno dei principali studios cinematografici del mondo, gli Atlas Studios, appunto, che generano lavoro e ricchezza per tutta la città.

Secondo e terzo giorno
Terre berbere: Tazzarine

Proseguiamo in direzione di Tazzarine e attraversiamo la montagna di Ait-Saoun. Passando per i villaggi di Agdz e Transikht, scopriremo un paese di palmeti e di popoli berberi. Dopo una breve pausa attraversiamo i villaggi e giungiamo a Tazzarine e fiancheggiando il villaggio delle kasbe arriviamo ad una spettacolare gola dove potremo ammirare la valle del Draa e le isolate dune di Tinfou con l’Erg Chigaga.

Quarto, quinto e sesto giorno
Scopriamo il deserto: Hassi LabiedMerzouga

Riprendiamo il nostro cammino verso Hassi Labied, la nostra casa, un villaggio a 5 km da Merzouga, di fronte all’Erg Chebbi, un’enorme estensione di dune in movimento. Durante il nostro soggiorno ad Hassi Labied, potremo visitare Merzouga, il mercato di Rissani, la cava dei fossili, le dune dell’Erg-Chebbi e gli accampamenti dei nomadi, M’fis, Mharch, Taouz, i tumuli, Khamilia, dove potremo ascoltare dal vivo la musica Gnawa e e laghi di Sergi e Yasmina.

Settimo, ottavo e nono giorno
Itinerario delle Kasbe: Gole del Todra – Boumlne del Dades – Gole del Dades – Aït-Benhaddou

Procediamo in direzione di Tinghir, verso le gole del Todra. Da lì proseguiamo verso le cascate del Dadesai piedi della parete rocciosa del’Atlante Centrale. la veduta della parete che domina la città è eccezionale con il fiume Dades a sud e le kasbe ocra che cambiano colore con la luce del sole.

Il giorno seguente saliamo verso Ourzazate e visitiamo legole del Dades, ammirando le sue favolose formazioni rocciose e i rilievi carsici. Attraversiamo quindi la valle del dades e passiamo per Skoura.

Il viaggio termina al villaggio fortificato di Ait-Benhaddou, dove si concentrano le kasba più antiche e meglio conservate di tutta la regione.

Ricorda: possiamo adattare l’itinerario culturale 3 a tutte le tue necessità